Batteria al Litio
Breve storia di una rivoluzione

Dopo aver vinto il premio Nobel per la chimica nel 2019, le batterie al litio (o meglio accumulatori agli ioni di litio) sono state dichiarate il futuro della mobilità elettrica. Ma quale è la storia di questa invenzione che sembra cambierà il mondo?

Vediamolo insieme.

Storia delle batterie al litio


Iniziamo col ricordare i nomi dei creatori di questo tipo di batteria ovvero: M. Stanley Whittingham, John B. Goodenough e Akira Yoshino.
In realtà il padre di questa invenzione è M. Stanley Whittingham che ha iniziato a lavorare a questa idea negli anni ’70 quando sviluppò una tecnologia in grado di immagazzinare energia nelle batterie ricaricabili sfruttando proprio il litio. All’epoca questa idea non ebbe un gran successo, molti la ritennero poco pratica anche a causa dell’instabilità del litio.

accumulatore agli ioni di litio

La svolta si ebbe nel 1991 quando John B. Goodenough creò la prima batteria Li-Ion di Sony mentre Akira Yoshino eliminò il litio in forma pura sostituendolo con gli ioni di litio in modo da evitare l’instabilità dell’elemento.

In questo modo il prodotto divenne alla portata di tutti e oggi sono utilizzate in tantissimi campi, dai cellulari ai veicoli elettrici e industriali.

Catalogo Batterie al Litio

Come funziona una batteria al litio


Per capire il funzionamento di questa batteria dobbiamo prima sapere cosa è il litio; si tratta di un elemento chimico (Li) indicato con il numero atomico 3 e appartenente alla famiglia dei metalli alcalini.

Impiegate soprattutto in elettronica, le batterie al litio, sono più compatte e leggere rispetto a quelle al piombo e sono capaci di accumulare e rilasciare energia elettrica grazie al flusso degli elettroni.

auto elettrica

Le batterie al litio sono dispositivi ricaricabili, impiegati soprattutto nel campo dell’elettronica. Rispetto alle tradizionali batterie al piombo, sono più compatte e leggere, e possono essere ricaricate diverse volte senza diminuire l’efficienza. Le batterie al litio sono capaci di accumulare e rilasciare energia elettrica. Questa qualità è resa possibile dal flusso degli elettroni – conduttori di corrente elettrica grazie agli ioni che si disciolgono al loro interno – attraverso due elettrodi, uno negativo (anodo di carbonio) e uno positivo (catodo di ossido metallico).



Vendiamo batterie online in tutta Italia senza costi di spedizione.
Contattaci sapremo fornirti le risposte che cerchi per ogni genere di applicazione nel campo delle batterie per ogni veicolo.
info@lacasadellabatteria.it






I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.