Salone del Camper 2019
Cosa è successo

Batterie Camper 02 ott 2019

Si è da poco conclusa la decima edizione del Salone Internazionale del Camper, tenutosi nei padiglioni del Quartiere Fieristico Fiere di Parma, dal 14 al 22 settembre.
È la rassegna dedicata al caravanning più importante d’Italia e la seconda in Europa, dopo Dusseldorf, in Germania.
Su una superficie di 150 mila metri quadrati hanno avuto modo di prendere parte al Salone Internazionale del Camper più di 300 espositori.
Fra i tanti padiglioni l’offerta è molto varia: si passa dai grandi motorhome hollywoodiani e più lussuosi, ai minivan che uniscono praticità e comfort spartano e a quelli formato famiglia, accessoriati per tutte le necessità delle famiglie con bambini.
Naturalmente sono presenti anche padiglioni dedicati alla componentistica e all’accessoristica – carrelli tenda, tende, verande, altre attrezzature per il campeggio e tutto quello che serve per rendere completa la nostra esperienza in camper.

Il turismo itinerante è in continua crescita: i turisti che optano per questo tipo di vacanze è il 4,5% in più rispetto all’anno scorso, sia italiani che stranieri. Si capisce quanto il turismo en plein air sia una voce fondamentale per l’economia del nostro Paese.
Purtroppo, in questi ultimi anni, anche il settore del caravanning ha sofferto gli effetti della crisi. Ma, nonostante tutto, rimane sempre un comparto economico in vivace fermento. Se le immatricolazioni di nuovi veicoli, in generale, sono diminuite, comportando un lieve stallo nel settore del nuovo, il settore dell’usato, invece, ha registrato un notevole incremento.
Questo fattore è comunque positivo per la produzione italiana, perché dimostra che l’attenzione e la passione per il camper non hanno subito crisi e che il prodotto italiano mantiene il giusto valore nel tempo.
In questo contesto, il Salone Internazionale del Camper è proprio la giusta opportunità per dare sostegno e fornire visibilità al settore.
Il Salone è inoltre una grande vetrina in Europa per questo comparto produttivo: la produzione italiana di camper è un’altra eccellenza del Made in Italy diffusa e apprezzata in tutto il mondo.
Infatti se il mercato italiano del nuovo è leggermente in calo, quello estero non lo è: ben l’80% della produzione italiana viene esportata oltre confine.
Il cuore di questa produzione si trova in Toscana, in una zona definita Camper Valley, fra la Val d’Elsa e la Val di Pesa: qui viene concentrata la gran parte delle attività produttive legate al caravanning.

Il Salone del Camper non è solo esposizione: sono state organizzate anche aree tematiche di approfondimento e networking.
Nell’area “Viaggi, Incontri e Racconti” sono stati proposti incontri dal vivo con scrittori e testimoni di viaggi straordinari; l’area “Percorsi & Mete” era dedicata ai viaggi, con proposte di itinerari vari, sia oltre confine che nei territori limitrofi al Salone; l’area “Le strade dei sapori” era dedicata ai grandi percorsi enogastronomici.

Negli spazi esterni, era stata approntata anche un’area per i nostri amici a quattro zampe: uno spazio gratuito dedicato ad attività ludiche e sportive sotto la guida e con i consigli di istruttori esperti.
Tappa immancabile di questo percorso al Salone del Camper la Food Court, dedicata all’ Accademy Street Food: le migliori proposte di food track con le eccellenze gastronomiche della tradizione emiliana.

Vendiamo batterie online in tutta Italia senza costi di spedizione.
Contattaci sapremo fornirti le risposte che cerchi per ogni genere di applicazione nel campo delle batterie per ogni veicolo.
info@lacasadellabatteria.it






I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.